Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Terra Malata

Articolo a cura di Jacopo Lazzaro

terra-malata_cartoonsea-2015A Marrakech, in data 21 Novembre 2016, si è concluso COP21, conferenza internazionale sul cambiamento climatico e la preservazione dei microclimi del nostro pianeta.

Le riflessioni sono state molteplici, soprattutto perché nessuna nazione è arrivata nemmeno vicino ai risultati decisi con le nazioni unite qualche tempo addietro. Ma ecco il succo della riunione: la Cina, che con le rinnovabili sta reimpiegando forza lavoro in una delle città “fantasma” del carbone e combattere il pesante inquinamento dell’aria, il ministro dell’Ambiente tedesco Barbara Hendricks, ha affermato che l’Europa compenserà gli eventuali mancati obiettivi statunitensi. E, non ultimo, l’impegno dei 47 Paesi più colpiti dagli effetti dei cambiamenti climatici che hanno annunciato di voler puntare a uno scenario 100 per cento rinnovabili.

Possiamo crederci? Non lo sappiamo. Arrivare al 100% rinnovabili è forse troppo utopico, ma basterebbe anche solo un impegno costante d parte delle legislazione mondiali a cambiare impronta all’economia e alla salite della nostra Terra. Un impegno che noi cittadini per primi dobbiamo impegnarci a sostenere.

Da Ascolto e Azione è tutto, attendeteci settimana prossima per altre news sul domani e l’ambiente

Articolo tratto da “Greenpeace”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *