Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Tecnologia per sportivi

di Jacopo Lazzaro

In questi ultimi anni si sono diffuse in modo capillare tecnologie per sportivi ed appassionati di filmati.

Coniugando questi due gruppi di persone, aziende come GoPro, Sony e altre hanno avviato un vero e proprio mercato di videocamere sportive, dalla qualità (e dai prezzi) via via più alti.

Di anno in anno siamo passati dalle action cam – così sono chiamatre in gergo – a bassa risoluzione, per intenderci i famosi e retrò 480p, alle ultimissime 4k.

Con le 4k parliamo di risoluzioni pari o poco inferiori ai 4000p, quasi dieci volte la risoluzione degli prime action cam.

Sono formati costosi, decisamente non parsimoniosi in termini energetici e, oltre ogni aspetto pesanti: utilizzati soprattutto in ambito cinematografico, un'unità di memoria micro sd da 32 o 64 Giga non sarà sufficiente, costringendovi a portar via pc ed hard disk per archiviare questi mattoni e liberare la memoria della camera.

Ma allora… qual'è il compromesso migliore tra qualità, efficienza, e soprattutto… prezzo??

A questo servirà questo nuovo capitolo della rubrica: informare sportivi, videomakers in erba o semplici neofiti del genere sulla macchina migliore, in base alle proprie esigenze, da acquistare.

Partiamo con la marca per eccellenza… la GoPro.

Esistono diverse versioni di questa action cam, ma partiremo convenzionalmente dalla versione hero 3 uscita nel 2013 (che rappresenta comunque un'ottima scelta tutt'oggi).

Della linea hero 3 troviamo le versioni Black, Silver, ed Hero.

In questa recensione proveremo a recensire la versione Silver, con sensore da 11Mp e capacità di acquisire contenuti a 1080p a 25fps (frame per secondo).

Primo Contatto

A differenza di altre marche, le GoPro Hero3 mantengono tre grandi tasti per il controllo e la gestione diretta di tutte le funzioni: navigare all'interno del menù non è infatti così immediato, soprattutto se si dispone di soli due tasti principali (il terzo serve soltanto per accendere/spegnere il Wi-Fi).

Dunque un'interfaccia utente che non convince, soprattutto se affidata ad un piccolo display a cristalli liquidi che non agevola la visione sotto luce diretta del sole e in condizioni di scarsa luminosità. Per fortuna arriva in vostro aiuto l'App ufficiale GoPro, disponibile sia sul Play Store che sull'AppStore (presto anche per Windows Phone 8). Prima di poter accedere alla Hero3 Silver è consigliabile aggiornare il firmware, operazione guidata, rapida e indolore che bisogna effettuare dopo la prima accensione, tramite PC o Mac.

Impostata la password di rete tutto sarà in discesa, controllare la GoPro da un ampio display di uno smartphone rende tutto più semplice e piacevole, qualunque sia la situazione in cui vi troviate. Ovviamente tutte le operazioni possono essere svolte manualmente dai famosi tre pulsanti, ma il fascino del controllo Wi-Fi ha il suo perchè, dopo ne scoprirete il motivo.

Materiali e Design

GoPro ha lavorato sodo per rifare il look della terza generazione, le dimensioni si sono drasticamente ridotte con ben 9mm di spessore in meno, peso inferiore del 25% ed una cura diversa per i materiali. Alla scocca monocolore con angoli smussati si contrappone adesso un dispositivo molto più compatto, squadrato, dalle forme semplici ed eleganti: frontalmente trova posto una mascherina color argento, mentre lateralmente è presente una trama scura che riprende il nero dell'ottica, sporgente e dominante la parte frontale.

I materiali utilizzati sono fondamentalmente plastici, con uno sportellino posteriore che racchiude la batteria ricaricabile al litio da 1050mAh. Frontalmente sono presenti anche due spie led che ci aiutano ad interpretare alcune funzioni, oltre ad accensione e spegnimento (luce blu è il Wi-Fi acceso). In alto trova posto la classica spia rossa di registrazione.

Lateralmente abbiamo una porta mini USB, micro HDMI e jack da 3.5mm per inserire un microfono esterno: tutto ciò è coperto da un tappetto in gomma purtroppo non ancorato, dunque facile da perdere.

App e Funzionalità

I limiti nella difficoltosa navigazione menu attraverso i pulsanti sono facilmente ovviabili grazie al Wi-Fi e ad un'App per smartphone davvero semplice ed intuitiva, completa (o quasi) di tutte le funzioni che si possano desiderare.

Separatamente è possibile acquistare un telecomando (in dotazione per la versione Black), ma avendo un device Android o iOS si può davvero fare di tutto, dal cambiare la risoluzione alla quale si vuol registrare a scattare immagini e far partire il rec. Ovviamente bisogna essere nel range d'azione del Wi-Fi, nel nostro caso (con Galaxy Nexus a seguito) ristretto a 50 metri in campo libero da ostacoli (fino a 70 metri se non c'è movimento).

Inutile dirvi che la preview è una delle funzionalità più apprezzate, anche se la batteria dello smartphone ne soffre enormemente. Poter vedere direttamente la nostra inquadratura non ha prezzo, anche perché l'ottica ultra grandangolare che riesce a riprendere ben 170° di campo visivo è difficile da immaginare dalla nostra prospettiva. Controllare angolazione e inclinazione dell'inquadratura in live view è già di per se un ottimo motivo per acquistare una GoPro Hero3 con Wi-Fi (oppure aggiungere un Bac-Pac alla Hero2), anche se la preview arriva sui vostri terminali con circa 2 secondi di ritardo.

Dall'App possiamo facilmente passare da una delle quattro funzioni all'altra (ripresa video, modalità scatto, modalità raffica e timelapse), con una semplice selezione, immediatamente impartita alla videocamera. Queste ed altre operazioni possono essere fatte anche manualmente con i due 'pulsantoni', ma vi sfidiamo a provare l'App e poi continuare a guardare le icone pixellate del display a cristalli da 0.5 pollici.

Unica grande pecca dell'applicazione è l'impossibilità di rivedere i filmati e le immagini scattate; bisognerà collegare la GoPro al PC/Mac tramite il cavo mini USB oppure utilizzare direttamente la microSD su un lettore apposito. Speriamo che le prossime release possano arrivare con questa piacevole e utilissima funzione aggiuntiva.

Accessori

Disporre della sola Gopro è fin troppo limitante, gli accessori sono fondamentali per perseguire i propri scopi. Grazie a pacchetti già completi ed un numero consistente di accessori acquistabili separatamente si può trarre davvero il massimo da queste action cam indispensabile è la custodia Dive Housing, capace di proteggere la piccola videocamera da urti ed intemperie, con la possibilità di scendere fino a profondità di 60m.

Prestazioni e Specifiche

La GoPro Hero3 Silver vanta un sensore capace di scattare immagini alla risoluzione massima di 11Mp, grazie alla stabilizzazione dell'immagine si evitano gran parte delle vibrazioni in particolari situazioni, dal nostro video sono evidenti molti sbalzi nel caso del windsurf, una situazione 'estrema' per la stabilizzazione data velocità e sobbalzi. In altri casi (compresa la prova in moto), la stabilizzazione ci è sembrata alquanto efficace.

Ciò che stupisce è la riproduzione fedele dei colori in controluce: è evidente il lavoro fatto da GoPro per migliorare l'esposizione automatica e ridurre al minimo il disturbo del sole.

Un buon lavoro lo svolge anche la lente in vetro asferica ultranitida ƒ/2,8 a 6 elementi, capace di gestire al meglio i punti d'ombra e illuminare senza esagerare i particolari più nascosti. Non è tutto oro quello che luccica, le grane arrivano infatti in condizioni di scarsa luminosità, con un aumento progressivo dell'esposizione che crea un rumore di fondo inaccettabile, decisamente troppo accentuato.

Avendo già visto in rete quali siano le capacità della Hero3 Black in condizioni di scarsa luminosità non possiamo che ritenerci insoddisfatti della Silver in questo particolare contesto. La Black segna un vero e proprio salto, non solo per la capacità di acquisire in 4K (a 12fps) bensì per una sensibilità ben più elevata del sensore, che gli permette di reggere degnamente in condizioni di buio o semibuio. Il nostro consiglio è quello di affidarsi ad una GoPro Black Edition qualora vogliate sfruttare prettamente queste videocamere in condizioni di scarsa luminosità.

Se la registrazione video in condizioni di buoi o penombra non soddisfa appieno, non possiamo dire lo stesso degli scatti fotografici, come dimostrano le due immagini che seguono. Il sensore da 11Mp della GoPro Hero 3 Silver raggiunge una buona qualità anche in situazioni difficili, lo dimostrano le due immagini che seguono scattate a distanza di un ora. Immagini originariamente in formato 3840×2880 pixel (ad 11Mp).

 

 

Le immagini prodotte al massimo della risoluzione sfruttano ovviamente un campo visivo ben più ristretto rispetto all'ultra grandangolare disponibile nella registrazione video. Le immagini alla risoluzione di 11Mp sono in formato 3840×2880 pixel e godono di una discreta qualità complessiva, leggera distorsione e buona luminosità anche in condizioni difficili.

A 1080p a 25fps abbiamo un frame rate evidentemente basso che non permette di godere del vero slow-motion. A 720p la situazione non migliora particolarmente con 50fps a disposizione; per avere una vera sequenza rallentata bisogna scendere fino al WVGA con i suoi 120fps, ma non ha molto senso una tale qualità delle immagini al giorno d'oggi. Per gli amanti dello slow-motion ribadiamo il concetto espresso sopra: la Black Edition è ancora una volta la soluzione migliore visto che i 120fps li esprime in HD a 720p!

La batteria da 1050mAh risponde degnamente alle vostre esigenze. Ufficialmente si parla di due ore di autonomia in registrazione. Autonomia sufficiente a temperature sopra i 10°, al di sotto potrebbero esserci delle considerevoli ridimensionamenti delle prestazioni, se pensate di trascorre molto tempo in montagna valutate l'acquisto di una batteria di riserva.

Consigliamo anche l'acquisto di una microSD che sia almeno classe 10 e capienza di 16GB, equivalente a circa 2 ore di registrazione in full HD a 1080p.

  • Sensore da 11Mp, disponibili anche scatti a 8 e 5 Megapixel
  • Time-lapse ad intervalli da 0,5, 1, 2, 5, 10, 30, 60 secondi
  • Batteria al litio da 1050 mAh
  • Audio mono, AAC compressione con AGC, ingresso jack 3.5mm mic esterno
  • Fino a 64 GB di capacità supportata

Pro e Contro

Pro e contro sono stati già descritti lungo la recensioni, ma li elenchiamo qui per maggior chiarezza.

PRO – Wi-Fi 'di serie', applicazione per smartphone/tablet, costo in linea con altri competitor, gestione ottimale controluce, distorsione ottica limitata, ingresso jack mic esterno, scatti fotografici di buona qualità.

CONTRO – display praticamente identico alla prima GoPro 960, rumore di fondo evidente in condizioni di scarsa luminosità, menu difficile da navigare, audio (seppur migliorato).

 

Conclusioni

La GoPro Hero3 Silver impressiona per limpidezza delle immagini e gestione dei colori, senza particolari artefatti ed eccessi di luminosità che sono invece riscontrabili nelle precedenti generazioni. Che si abbia il sole alle spalle o di fronte non importa, la videocamera riesce a catturare ugualmente tutti gli elementi presenti nella scena senza alterare troppo la realtà.

L'entusiasmo viene purtroppo stroncato dalle deludenti performance in condizioni di scarsa luminosità, con un evidente rumore di fondo che vanifica la risoluzione full HD a 1080p.

Le GoPro Hero 3 sono un buon prodotto, ma grazie alle App fanno un ulteriore salto di qualità che evita l'acquisto di ingombranti LCD aggiuntivi e permette un controllo semplice dal proprio smartphone. In definitiva una videocamera che convince anche dal punto di vista del design, d'altronde la concorrenza è agguerrita e ridurre gli ingombri era più che inevitabile.

GoPro rimane di certo il marchio più gettonato tra le action cam, disponibili adesso in tre versioni adatte a tutte le esigenze, con la consapevolezza che in tutte è presente Wi-Fi e medesimo design compatto della Silver mostrata in questa recensione. La Silver, nello specifico, è disponibile in Italia a 349€ (prezzo di uscita) ma smanettando su amazon, ebay, e store online vari si possono senz'altro trovare offerte interessanti.

La recensione è di Hdblog, con questo speriamo di essere stati esaustivi riguardo dettagli e informazioni di questa action cam.

In caso vogliate leggere la recensione completa comprensiva di foto ulteriori e video prova, cliccate qui

Da Ascolto e Azione è tutto, attendete una nuova recensione mercoledì prossimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *