Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

NEWS DAL DOMANI

di Jacopo Lazzaro

caldaia-biomassaC’è una benna, in un deposito di legna: una grossa pala che serve ad alimentare una grande caldaia a biomassa.

E' speciale perché è dotata di una sua intelligenza: dei sensori le permettono di determinare la qualità del legname valutando parametri come umidità e contenuto di ceneri, e di scegliere il più adatto a seconda del regime di funzionamento della caldaia. La benna analizza la materia prima, crea mix ottimali e nel "tempo libero" riorganizza il magazzino.

Le fabbriche del futuro saranno delle collezioni di tanti macchinari intelligenti, capaci di parlarsi tra loro e così di organizzare autonomamente i processi produttivi, la logistica e in prospettiva persino la manutenzione.

fotohome2T1E' uno scenario con impatti straordinariamente profondi di cui si è discusso lo scorso 22 aprile in un convegno dedicato alle Fabbriche di IV generazione.

E’ iniziata come un'evoluzione, finirà con una rivoluzione, questo processo per step: tutto parte dalla possibilità, come si dice oggi, di "informare" ogni stadio della produzione, a partire dagli stessi prodotti, che oggi, grazie all'applicazione di piccole etichette intelligenti, sanno a che punto si trovano del processo di produzione, che lavorazioni mancano, se hanno un qualche difetto ecc.

Il secondo step consiste nel dotare di una loro intelligenza le macchine utensili, che li renda in grado di prendere decisioni, per esempio sulle lavorazioni da effettuare e sulla loro priorità. Infine, si tratta di mettere a punto un'intelligenza di insieme che permetta agli impianti industriali del futuro di gestire autonomamente la produzione industriale, programmare la manutenzione ecc…

E' un percorso per step, di cui però già esistono esempi a tutti i livelli, per quanto isolati, e in cui la piccola media industria potrebbe essere avvantaggiata rispetto a quelle più grandi e strutturate.

Articolo tratto da Smart City, rubrica de Il Sole 24Ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *