Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Lettera “O”

Ed ecco la lettera “O”

“O” come Olfatto, Ormoni, Ovocita ed Ovulazione, Orgasmo, Omofobia

Già nelle precedenti rubriche abbiamo visto l’importanza del’apparato percettivo, del tatto, del gusto… ovviamente non possiamo trascurare il senso dell’Olfatto:  nel nostro encefalo i neuroni deputati alla percezione e al riconoscimento degli odori sono direttamente in collegamento con una parte antica del cervello, detta “rinencefalo”, insinuata nella parte più profonda dell’organo cerebrale.  La memoria collegata agli odori è la più antica e anche la più resistente al deterioramento: possiamo dimenticare la trama di un film, gli accadimenti quotidiani, ma quando percepiamo un odore familiare che siamo abituati a sentire fin dalla prima infanzia immediatamente ci sovvengono ricordi lontani…  Un esempio è dato dall’odore del latte caldo, da una fragranza che magari usava la nonna, o qualsiasi altro esempio che ognuno può trovare cercando nei meandri delle sue esperienze.   Per approfondimenti si può consultare il link: www.rescogitans.it>Scenari>Memoria

OlfattoOlfatto 1

L’Olfatto è importante anche nella ricerca del partner e nella sessualità: è impensabile riuscire ad avere interazioni amorose con qualcuno che ha un odore percepito come sgradevole….  L’odore della pelle e delle secrezioni (spesso impregnati di sostanze chiamate “ferormoni”) è il miglior afrodisiaco nel rapporto di coppia; peccato che a volte si ignora questo aspetto, o sia ha paura di avere un odore sgradevole, per cui si maschera il naturale odore della persona con utilizzo di profumi, deodoranti, creme o simili. 

Per approfondimenti vedi: “Ferormoni e sessualità: davvero basta un profumo per accendere il desiderio?” clicca qui 

Il nostro organismo è regolato infatti da una serie di sostanze, chiamate Ormoni, che agiscono in diversi distretti del corpo; a livello cerebrale, nella parte più interna dell’encefalo, è situata una ghiandola chiamata “ipofisi”, che produce numerosi Ormoni necessari allo sviluppo dell’organismo e al suo corretto funzionamento; tra gli Ormoni più conosciuti ricordiamo l’Ossitocina (di cui abbiamo già parlato in precedenti rubriche), la Prolattina, gli Ormoni del ciclo mestruale che dura 28 giorni (LH, FSH) e tanti altri…

Nella donna ogni mese avviene a livello dell’Ovaio la maturazione di un follicolo, grazie all’effetto dell’Ormone FSH (Ormone follicolo-stimolante); dopo circa 14 giorni dalla data dell’ultima mestruazione questo follicolo maturo libera il suo Ovocita, grazie ad un picco di produzione di Ormone LH (siamo infatti nella fase di Ovulazione) e se vi è stato il concepimento l’Ovocita fecondato procederà all’annidamento in utero e alla  crescita tramite proliferazione cellulare;  quando l’Ovaio ha liberato l’Ovocita si ha la fase detta “luteinica”, regolata dall’Ormone LH, in cui avviene a livello dell’Ovaio la produzione di altri Ormoni (in particolare Progesterone) addetti alla tutela dell’eventuale embrione fecondato; se non vi è stata la fecondazione dell’Ovocita, l’Ovaio lentamente terminerà la sua produzione ormonale e continuerà con il suo normale ciclo ovarico mensile.  Per approfondimenti vedi: www.medicitalia.it>Minforma>Ginecologia_e_Ostetricia

Ovaie          Ovulo

 

 

 

 

L’ipofisi, orchestrata da un comando superiore dettato dall’Ipotalamo, produce anche Ossitocina, che agisce principalmente sul muscolo uterino provocando una contrattura; questo determina la mestruazione (quando non vi è stato il concepimento), la riduzione del muscolo uterino dopo il parto, ma ha anche un’altra funzione importantissima nella sessualità:  nella fase dell’Orgasmo l’Ossitocina produce delle contratture ritmiche dell’utero, che acuiscono e prolungano la sensazione piacevole orgasmica.  Queste contratture sono possibili sia che venga stimolata la vagina con la penetrazione, sia che l’Orgasmo venga raggiunto tramite la stimolazione del clitoride, perché l’effetto ormonale agisce a livello sistemico. 

Allattamento          Orgasmo

 

 

 

 

 

 

l’Ossitocina non è un ormone al femminile, nel senso che viene prodotta anche nel maschio: gli  uomini tuttavia pensano a volte che la donna sia così “mutevole” a causa degli effetti ormonali… Se ciò può essere in parte vero per alcuni soggetti, non è generalizzabile a tutto l’universo femminile; le alternanze di umore sono dovute a numerosi fattori, comuni sia a uomini che donne, il cui denominatore comune talvolta è lo stress (collegato al lavoro, a problematiche familiari, finanziarie e quant’altro) e lo stress è nemico di una buona sessualità… 

                                                     Ossitocina

A livello inconsapevole alcuni uomini (ma anche alcune donne) sono scossi da dinamiche intrapsichiche, legate all’Omofobia:  l’Omofobia deriva dall’idea che siamo tutti eterosessuali e che è normale e sano scegliere un partner del sesso opposto (considerazione basata sulla falsa credenza che “l’omosessualità è contro natura”)… In realtà molti animali presentano comportamenti omosessuali, tra cui topi, criceti, conigli, capre, cavalli, pecore, leoni, scimmie ed altri …

sull'omofobia vedi anche

Omossessualità         Omossessualità 2

 

 

 

 

 

 

 

Per info e chiarimenti  – Cell.: 340 117 6641

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *