Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Lettera M

di Dr.ssa Lia Lazzaro

Eccoci  alla lettera “M”

“M” come Massaggio, Masturbazione, Matrimonio, Maltrattamento, Masochismo

Più volte negli articoli precedenti abbiamo messo in risalto l’importanza della pelle come organo di senso e la funzione che essa riveste nella vita sociale: ci mette in comunicazione e ci separa dal mondo, un involucro che risulta permeabile in entrata ed uscita (pensiamo all’applicazione di un farmaco per uso topico, ad esempio una pomata, ma anche alla sudorazione e alla produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee);  la pelle però è anche ricchissima di recettori sensoriali e ci permette di conoscere il mondo attraverso la discriminazione dei vari oggetti con cui veniamo in contatto (consistenza, temperatura, peculiarità della superficie, ecc).

massaggio

Il Massaggio è un modo importante per stimolare non solo la pelle ma anche tutti gli altri apparati del nostro organismo (in quanto si rifà al principio della riflessologia); vi sono zone del corpo che spesso esulano dalla consapevolezza percettiva, in quanto non visibili (tutte le parti posteriori del corpo)…  un esempio è dato dalla non consapevolezza della percezione a livello dei glutei, per cui diamo per scontato il fatto di poter stare seduti, ma questa “semplice” azione è determinata da barocettori, muscoli diversi, postura della colonna, ecc…  Ce ne accorgiamo solo se ci sediamo su qualcosa di “fastidioso”, ad esempio una sedia che scotta perché è rimasta al sole, oppure un sassolino su un gradino…    Il Massaggio è importante per far sì che un individuo riprenda consapevolezza dell’interezza del suo corpo, possa percepire le diverse sensazioni quando viene massaggiata una certa parte del corpo, possa calarsi in una dimensione di maggior ascolto del suo sé globale:  alcune persone tuttavia non amano essere toccate, per cui non prenderebbero mai in considerazione l’idea di farsi fare un Massaggio per il proprio benessere, tuttavia sono disposti ad accettare un Massaggio (ad esempio di fisioterapia)  in caso di problemi di salute …

              massaggio 2            massaggio 3

 

 

 

 

 

 

La cultura del Massaggio Infantile prevede che i genitori possano imparare un nuovo modo rispettoso e adeguato di entrare in contatto con il loro bambino, tramite il tocco (per ulteriori informazioni vedi il sito A.I.M.I. Associazione Italiana di Massaggio Infantile).

Per approfondimenti sulla pelle, il contatto, la relazione e aspetti psicosomatici vedi il link.

In alcuni momenti il tocco può essere dedicato esclusivamente alle parti genitali; lo scoprono presto i bambini quando, giocando con il proprio pene, traggono piacere da questa stimolazione.

masturbazioneLa Masturbazione in passato era considerata un tabù, da evitare e da punire quando scoperta… in realtà la Masturbazione fa parte della vita di ogni individuo (sia maschio che femmina) e comincia già in tenera età, nel tempo pre-scolare.  È importante che una persona conosca come è fatto il proprio corpo e quali sensazioni prova se stimolato in un certo modo: questa conoscenza permette al soggetto di vivere meglio anche la successiva relazione di coppia, in quanto potrà comunicare quello che è gradito e quello che provoca disagio. 

masturbazione 2La Masturbazione può essere presente anche se una persona sta vivendo un rapporto di coppia:  ogni individuo può avere la necessità di isolarsi e rimanere un po’ con se stesso, stimolandosi come ritiene più piacevole.  A volte il partner potrebbe vivere sentimenti di gelosia nell’apprendere che l’altra metà della coppia talvolta si masturba:  con il dialogo e la tranquillità possono essere risolte queste incomprensioni, perché ognuno ha diritto di ritagliarsi qualche momento di individualità.  

                

Per approfondimenti consulta  il link

Spesso invece si pensa che con la stabilità della coppia, magari dopo il Matrimonio, una     persona non senta più la necessità di provare certe sensazioni, perché si da per scontato    che le esigenze debbano essere soddisfatte dal/la partner.  Il Matrimonio prevede infatti vincoli ed obblighi morali e legali, ma non si dovrebbe vivere la sessualità come “sancita dal contratto del Matrimonio” (un tempo si definiva il coito come “dovere coniugale” !!! );  questa errata convinzione  a tutt’oggi non fa che portare alla violenza domestica (percosse e Maltrattamento), alla pretesa di sottomettere l’altro alla sessualità (la violenza sessuale per la maggior parte delle volte è consumata tra le mura di casa) maltrattamento…  Il grosso problema che si presenta oggigiorno consiste proprio nel far capire che la sessualità deve essere consenziente e condivisa anche nelle coppie già stabilizzate; quando si parla di stupro si immagina subito che sia “l’estraneo” ad attuare la violenza …  Le statistiche dimostrano invece che la violenza sulle donne e sui minori è nella maggior  parte dei casi attuata da persone di famiglia o appartenenti al cerchio dei conoscenti.

 

 maltrattamento 2Per ulteriori informazioni consulta il link

Vi sono poi situazioni in cui una persona continua a intraprendere relazioni con persone “sbagliate”:  Freud chiama questa insistenza “coazione a ripetere”, perché nonostante il soggetto sia perfettamente consapevole che chi gli sta accanto ha determinate caratteristiche (tendenza alla violenza, abuso di sostanze – alcool e droghe, ecc), continua a mantenere la relazione e se per caso il rapporto si interrompe il successivo partner spesso ha caratteristiche simili…  

 matrimonioQuesta tendenza è tipica delle persone che hanno uno stile di personalità di tipo Masochista, con tendenza alla vittimizzazione e ricerca di un partner che spesso ha personalità di tipo Sadico, quindi la coppia è tenuta insieme proprio “grazie” a queste dinamiche disfunzionali.  Non è infrequente cercare di riprodurre la tipologia di famiglia in cui si è cresciuti, perché quello è l’esempio (forse l’unico a disposizione) con cui si è entrati in contatto.

 

 

 

 

Per info e chiarimenti  – Cell.: 340 117 6641

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *