Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Il pericolo che non vedi

di Jacopo Lazzaro

Siamo in uno dei quartieri residenziali di Los Angeles, ormai da mesi un'importante perdita di gas ha messo a soqquadro la vita dei residenti.

Il pericolo che non vedi

La più massiccia fuga di gas mai registrata riversa nell'atmosfera 50 tonnellate di metano ogni ora.

Rilevata per la prima volta il 23 ottobre, la perdita proviene da un pozzo utilizzato per lo stoccaggio di gas naturale a Aliso Canyon, appena fuori Los Angeles. Secondo l’azienda Southern California Gas la fuga di gas continuerà ancora per mesi.

Il gas naturale è invisibile a occhio nudo, ma non i suoi effetti:  gengive e naso che sanguinano, mal di testa… Il disastro ha infatti costretto migliaia di residenti del quartiere di Porter Ranch ad abbandonare le abitazioni e il governatore della California Jerry Brown a dichiarare lo stato di emergenza.

Il metano, che è il componente principale del gas naturale, è esplosivo e può provocare asfissia. Non è tossico, ma nella fuga di gas sono stati rilevati anche benzene e acido solfidrico che sono invece cancerogeni. Infine, la presenza di metantiolo, una sostanza chimica che serve per permettere l’individuazione di perdite di gas, ha diffuso nell’aria un insopportabile odore di uova marce.

Cosa significa per il clima?

Gli abitanti che soffrono di questa situazione non sono tuttavia le uniche vittime: il disastro ha infatti un effetto tangibile sul clima globale.

Il metano è 84 volte (nell'arco dei 20 anni) più potente del biossido di carbonio come gas serra  e questa fuga è ormai il maggior contributo della California ai cambiamenti climatici, equivalente alla emissioni di sette milioni di auto ogni giorno.

Dobbiamo quindi chiederci: non è forse il momento di far qualcosa? Al momento, nella nostra aria (aria che, per inciso, respiriamo tutti, e che con l'azione dei venti si uniforma) si sono riversati più di 84'000 metri cubi di metano.

Da Ascolto e Azione è tutto, attendete ulteriori aggiornamenti da questa rubrica

Articolo tratto da Greenpeace Italia

Una risposta a Il pericolo che non vedi

  • Senza vantare pretese di catastrofismo penso si possa affermare che gli effetti negativi sono gli unici accadimenti che le lobby

    americane sono disposte a condividere con gli abitanti della terra. Mi chiedo perchè disastri ambientali come questo non siano

    stati oggetto di discussione e diffusione da parte dei media italiani; mi chiedo anche se è stato individuato un responsabile di

    questo disastro e se sì, quale punizione possa essere prevista in situazioni come questa. Non capisco perchè all'ambiente e alla 

    natura  (oltre che ai suoi abitanti) debba essere riservato un simile trattamento. Possiamo essere positivi per il futuro?

     Io personalmente non so più cosa pensare.

    Grazie a chi gestisce questa rubrica per l'informazione.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *