Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

IL BUSINNES DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

dal vostro Presidente  … Diego Lazzaro

Con queste poche righe desidero porre l’attenzione sugli incentivi degli impianti fotovoltaici: da dove provengono i soldini erogati dal G.S.E. (Gestione Servizi Elettrici) per gli incentivi ?

Dando per assodato che tutti conosciate il significato di impianto fotovoltaico e l’utilizzo quale fonte di energia rinnovabile, concentriamo oggi la nostra attenzione sugli incentivi riservati a tutti coloro che l’hanno installato presso la propria abitazione.

A partire dal 2006 per ogni KW prodotto dall’impianto, il G.S.E. ha riconosciuto ai proprietari di impianto fotovoltaico un incentivo quantificato in €. (soldini); l’incentivo per i nuovi impianti è diminuito di anno in anno e dal 2015 è praticamente pari a zero perché non più previsto. I diritti acquisiti però rimangono e pertanto per tutti gli impianti effettuati dal 2006 al 2013 il G.S.E. continuerà a pagare ai proprietari degli impianti.

Una ricerca effettuata da LEGA CONSUMATORI ha dimostrato (attingendo da fonti del G.S.E.) che hanno installato impianto fotovoltaici sia i titolari di abitazioni (per uso quindi personale con impianti fino a 20 KW di potenza) sia grandi e piccoli investitori (esclusivamente a scopo di investimento con impianti da 20 KW e fino a 80 megawatt – vedi impianto di San Bellino nella provincia di Rovigo).

Ora (ed ecco la sorpresa preannunciata) dovete sapere che i fondi il G.S.A. li recupera dalle bollette che noi tutti paghiamo all’ENEL (o altro fornitore), per il consumo quotidiano di energia elettrica, mediante l’addebito con la voce “ONERI GENERALI DI SISTEMA”. Dal 1° ottobre 2012 detti oneri hanno determinato un aumento delle bollette del 16,80% (statistica del 2012 – ora l’aumento è salito in modo esponenziale).

Chi beneficia maggiormente di detti incentivi (l’85%) sono proprio i grandi investitori, nonostante la notevole diffusione tra le famiglie che rappresentano l’88% degli impianti esistenti le quali ricevono in beneficio solo il residuo 15%.

Il mega impianto citato prima (quello di San Bellino), costruito su un’area industriale abbandonata da una decina d’anni, ha un’estensione di oltre 850.000 metri quadrati; nell’ottobre del 2012 detto impianto è stato acquistato da un Fondo di Investimento della First Reserve, che ha previsto un ritorno di oltre 43 milioni di €. all’anno,  grazie alla vendita dell’energia e agli incentivi del conto energia, elargito appunto dal G.S.A. e “sponsorizzato” dalle bollette elettriche di noi tutti.

COSA NE PENSATE ? …..

 

2 risposte a IL BUSINNES DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

  • Buongiorno a tutti,

    Spero che lo vengano a sapere quei cattivoni dell'ISIS…. sicuramente sapranno come muoversi!

    A noi, poveri "polentoni", non ci resta che pagare e mandare molto gentilmente "affanculo" tutti coloro che hanno contribuito a creare questa distorsione del mercato!

    Purtroppo lo sapevo già che il GSE acquisiva energia pagandola con i soldi di tutti noi, ma quando qualcuno me lo ricorda, un po' m'incazzo!

    In questa cloaca di paese governato da persone che non meriterebbero nemmeno di andar a pulire "cessi", non mi ci riconosco più!

    Sto solo meditando di lasciarlo in mano alle nuove risorse che pian pianino lo "islamizzeranno" e poi lo deprederanno come le cavallette!

    un abbraccio a tutti!

    db m

     

    • Buongiorno a lei signor Loner

      dalle sue parole leggiamo sentimenti di profonda amarezza e di rabbia e siamo dispiaciuti per il suo disagio.

      Certamente sapere di essere presi in giro dalle persone che abbiamo chiamato a rappresentarci (e non) alimenta i sentimenti più negativi, ciononostante arrendersi alla situazione e permettere che tutto ciò perseveri non pensiamo sia la soluzione corretta.

      Credo inoltre sia importante separare gli aspetti economici/finanziari dagli aspetti umani; e allora speriamo che i cattivoni da lei citati se ne stiano a casa loro.

      Nei conflitti ci hanno sempre rimesso i deboli, i buoni, gli onesti; al pensiero che accadano le sue profezie quasi certamento uno dei primi a rimetterci sarebbe proprio lei … non le sembra paradossale ?

      Ha mai valutato l’ipotesi che ad andarsene dal nostro paese possano essere le persone poco corrette che fino ad ora hanno approfittato dell’ingenuità e della faciloneria degli elettori ?

      Secondo noi l’Italia ha grandi margini di recupero; noi italiani siamo un popolo fiero, generoso, estroso e soprattutto volonteroso. Siamo convinti che sapremo reagire a questa situazione riportando l’uomo al centro della politica ed i valori, quelli veri, al centro della vita di ogni uomo ….. RESTI CON NOI …. INSIEME SIAMO PIU’ FORTI.

      ASCOLTO E AZIONE

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *