Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE: CONTROLLI CONTRO I FURBI

di Nens Meraja

guardia_di_finanza7Stando al comunicato stampa della Guardia di Finanza, ottocento distributori stradali di carburante sono stati ispezionati in tutto il territorio nazionale nell’ambito di un piano estivo di controlli a tutela dei consumatori.

 


PARLIAMO CON I NUMERI:

imageLe irregolarità al momento contestate sono 230, pari al 28% dei controlli eseguiti, e comprendono un centinaio di violazioni alla disciplina sui prezzi, con sanzioni amministrative a carico dei gestori degli impianti, il sequestro di 93 colonnine, 449 pistole erogatrici ed oltre 780 mila litri di prodotti petroliferi. Gli impianti da controllare sono stati selezionati sulla base di una mirata “analisi di rischio” che tiene conto anche delle informazioni raccolte dai finanzieri nel corso delle attività di controllo economico del territorio e delle segnalazioni circostanziate pervenute al numero di pubblica utilità 117.

MODALITA’ DELLE FRODI:

20150301_2146L’attività ispettiva si svolge mediante il riscontro del carburante effettivamente erogato con quanto contabilizzato e pagato dagli utenti della strada, attraverso verifiche sulla qualità dei prodotti per individuare miscelazioni abusive con sostanze dannose per gli autoveicoli e controlli sul rispetto della disciplina dei prezzi esposti, finalizzata ad offrire un’informazione corretta e la possibilità di scegliere dove rifornirsi a tariffe più convenienti.

Le frodi scoperte dai finanzieri, hanno riguardato la sostituzione delle schede elettroniche contenute nei display che indicano i litri erogati con schede modificate, l’alterazione delle colonnine e delle pistole erogatrici e la contraffazione dei così detti “piombi”, i sigilli apposti agli impianti per impedirne la manomissione. Con l’avvio della stagione estiva, la Guardia di Finanza ha intensificato l’azione di contrasto alle frodi, con l’obiettivo di tutelare i consumatori dalle truffe e gli imprenditori del settore onesti dalla concorrenza sleale. I controlli proseguono.

DIRE BASTA:

L’invito è quello di stare attenti e usare prudenza quando si va a fare rifornimento. Non lasciamoci illudere dal prezzo troppo basso perché si rischia di pagare per litri che effettivamente non entrano nel serbatoio dell’auto, o carburante di bassissima qualità o addirittura manomesso, che oltre a fare meno strada, rischia di creare danni seri al motore.

Segnaliamo i furbi, non lasciamoci prendere in giro. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *