Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
agosto: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

COS’E’ LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Di Nens Meraja

La FatturaPA FATT ELETTè una fattura elettronica ai sensi dell’articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del  Sistema di Interscambio.

In sostanza la fattura elettronica è un documento che, una volta provvisto di riferimento temporale e della firma digitale dell’emittente viene inviato in formato elettronico al destinatario,  il quale la conserverà in modalità sostitutiva nel formato originale. Il documento che nasce, viene trasmesso e verrà conservato sia dall’emittente che dal ricevente solo ed esclusivamente in formato digitale.

L’Italia è uno dei primi paesi a dotarsi della fattura elettronica che è entrata in vigore dal 6 giugno 2014. Tutti gli operatori economici, cioè coloro che effettuano  operazioni,  verso un’ Amministrazione pubblica sono obbligati a presentare fatturazione elettronica  tramite il Sistema di Interscambio.  L’ Operatore economico può predisporre, emettere e trasmettere autonomamente la fattura elettronica oppure avvalersi di un Intermediario.

L’obbligo di fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione è il primo passo verso l’obbiettivo di completa digitalizzazione del sistema degli appalti pubblici e da subito rende più semplice monitorare l’andamento dei pagamenti, anche al fine di evitare ritardi e assicurare il rispetto dei tempi previsti dalla normativa europea.

Diversi enti e osservatori negli ultimi anni hanno stimato alcuni vantaggi della fatturazione elettronica;

  • riduzione del tempo necessario all’archiviazione
  • riduzione delle spese per la cancelleria,
  • minori emissioni di Co2 nell’atmosfera
  • alberi salvati all’abbattimento grazie alla minore produzione della carta.
  • risparmio pari al 20% del bilancio della propria azienda e dell’80% del costo di produzione dei servizi di tenuta contabile e adempimenti fiscali.