Abbracciamo e diamo vita al concetto di comunità
Eventi
agosto: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Seguici anche su
  • Facebook
  • Youtube
  • Twitter

Alfred: il maggiordomo del futuro

"Alfred, mitico maggiordomo di Batman, riesce spesso e volentieri ad anticipare i bisogni di Bruce Wayne."

Così inizia l'articolo del podcast Smart City, rubrica de Il Sole 24 ore, in uno dei suoi più recenti articoli.

Un incipit da nerd penserete voi cari lettori ed associati, ma in poche parole racchiude una grande verità che apre le porte ad un futuro sempre più smart e centralizzato.

"La domotica, ovvero l'automazione applicata alla casa, sta andando precisamente in questa direzione, trasformandosi progressivamente da tecnologia che regola variabili ambientali, come la temperatura degli ambienti, a sistema in grado di comprendere i bisogni degli abitanti e di dare loro delle risposte."

Quindi… si, la nostra casa diventerà letteralmente viva, i nostri termostati risponderanno ai nostri bisogni senza muovere un dito, dialogando simpaticamente con i sistemi del maggiordomo. E tutti i dati verranno gestiti in rete.
 

"Non è un caso che Alfred sia anche il nome di un maggiordomo domotico che due ex studenti dell'Università di Roma III stanno sviluppando con Microsoft Venture a Londra: totalmente virtuale, Alfred è un software che risiede nel cloud capace di interagire con gran parte dei sistemi domotici esistenti. I dati che raccoglierà sull'uso che facciamo di tutti questi oggetti sarà il suo cuore e la sua ricchezza."

Nicola Russo, cofondatore del progetto, racconta di cosa si tratta.

Un'intelligenza artificiale che agisce tempestivamente e preventivamente sui bisogni casalinghi, abbattendo consumi superflui spegnendo – ad esempio –  le luci quando non si è in casa. Un'entità con cui comunicare a voce addirittura, interagisce poi con qualsiasi dispositivo domotico e wireless funzionanti ad interfacce, controllandolo, e creando dinamiche logiche per gestire casa quando si presenta un "problema" o un bisogno. Per il momento Nicola Russo e la crew della startup firmata Microsoft stanno lavorando sul controlo vocale, dando addirittura possibilità al sistema di riconoscere volti di amici e parenti per autorizzarli ad interagire con la casa stessa.

In arrivo nei prossimi anni, Alfred potrebbe essere il maggiordomo che tutti vorremmo.

Articolo tratto da Smart City, rubrica de Il Sole 24ore
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *